THE

DIRTYHANDS

The Dirtyhands, la storica rocking blues band italiana e il nuovo album Bull’s Eye. Una selezione di classici del blues riletti e riarrangiati più brani scritti appositamente.
Un’esplosione di attitudine blues delle origini, lo-fi e dalle venature garage. Una sintesi del loro personale stile elaborato in anni di ricerca che dagli esordi nella scena bolognese degli anni ’80 li porta ai tour e agli innumerevoli festival negli Stati Uniti ed Europa durante gli anni ’90. A trent’anni dalla fondazione della band esce il nuovo album Bull’s Eye per Bloos Records.

Formazione:
Andy “Dirtyhand” Carrieri chitarra e voce
Cesare “Big Mojo” Ferioli alla batteria e percussioni
Cosimo “Cox” Dell’Orto al basso.

I Dirty Hands nascono nel 1990 quando Andrea Carrieri e Cesare Ferioli, terminata la loro comune collaborazione con i Jack Daniel’s Lovers, gruppo rock’n’roll bolognese, decidono di intraprendere la più difficile ma appassionante strada del Blues. Nel 1988, con i Jack Daniel’s Lovers Andrea e Cesare incidono l’album "Stay out of Jail" prodotto da Steve Berlin (Los Lobos), con prestigiosi ospiti come Lee Allen (sax con Fats Domino e Little Richard), David Hidalgo (Los Lobos), Candie Kane e Dave Alvin (The Blasters).

La band, oltre a suonare in lungo e in largo per l’Italia e a partecipare a svariate trasmissioni RAI (tra cui molte puntate di DOC, il programma di Renzo Arbore), va in tour in Unione Sovietica con tappe a Leningrado, Minsk e Vilnius.

Successivamente, nel 1990, Andrea fonda assieme a Cesare i Dirty Hands ai quali si aggiunge presto il bassista Max Pitardi.

Insieme partono per gli Stati Uniti dove resteranno per mesi in tour con Andy J.Forest esibendosi in molti prestigiosi locali a New Orleans, Austin, Tucson, Pasadena e Los Angeles. Con Forest collaboreranno per un anno e mezzo accompagnandolo in giro per l’Italia, oltre ad accompagnare in tour J.Monque D., noto cantante e armonicista di New Orleans.

Terminata l’esperienza con Forest a fine 1992, al gruppo si unisce Egidio “Juke” Ingala all’armonica, con il quale incidono 3 album, Dirty Hands, XXX Hot Chili e Four Cool Cats, distribuiti in tutta Europa dalla belga Viceroy Music, riscuotendo un buon successo di pubblico e critica.

FOUR COOL CATS
XXX HOT CHILI!!!

Nel 1997 sono in tour con Lynwood Slim, con cui incidono un altro album prodotto da Jerry Hall (James Harman Band, Kid Ramos, Gary Primich).

Con i Dirty Hands, Andrea e Cesare suoneranno fino al 1997, totalizzando in giro per
l’Italia, l’Europa e gli Stati Uniti più di 900 concerti.


Nel Febbraio del 2014 decidono di riformare il gruppo insieme a Cosimo Dell’Orto (già bassista dei Dirty Hands nel 1996) come The Dirtyhands esibendosi nuovamente come trio.


Nel 2017, Andrea e Cesare si esibiscono in Duo con un suono essenzializzato e minimale, creando un sound più potente. Insieme a Cosimo Dell’Orto al basso e alla chitarra baritona, questo diventa il nuovo stile del gruppo.

Nel giugno 2019, entrano in studio per la realizzazione di un nuovo album, The Dirtyhands Bull’s Eye, uscito poi il 15 maggio 2020 per la label romana Bloos Records in formato vinile e cd.


Le grafiche sono dell’artista e illustratore inglese Chris Watson, il missaggio di Paolo Dal Broi, la masterizzazione di Maurizio Giannotti. L’album esce a trent’anni dalla fondazione della band.

Album: The Dirtyhands Bull's Eye

YouTUBE

INFO & BOOKING - THE DIRTYHANDS

SPONSORED BY